Associazione

Udite udite! La Giuria del concorso di disegno nelle scuole – ottava edizione, dedicata ai Diritti dell’Infanzia, è stata entusiasta dei lavori raccolti ed ha espresso tra tutti una preferenza per l’elaborato di …..

Beatrice Cavazza Ceccato classe 4^ C – Scuola Manzoni!

Alla sua classe quindi sarà donato il Film in DVD che racconta una storia di bambini e di diritti tra sorrisi e risate, riflessioni e lacrime di commozione…. si intitola “Il sole dentro” e si potrebbe guardare anche in famiglia oltre che a scuola! A noi di casa Joseph è piaciuto molto, soprattutto a chi ama il calcio….

Ecco qui di seguito anche i due disegni che hanno ricevuto una Menzione d’onore:

* Brando di 4^ A Manzoni… che avrà notato come il suo disegno sia rimasto nella nostra home page per tutto il mese dedicato ai Diritti… tant’era bello!

e * Nicolò Meggiolaro 4^ A della Scuola Don Milani che ha espresso con originalità e sensibilità il dolore per la perdita di un affetto in tempo di COVID

e ora qui sdi seguito gustatevi tutti i disegni dei bambini che hanno partecipato al concorso, rispondendo alla seguente domanda “TEMPO DI COVID: QUAL E’ IL DIRITTO CHE MI MANCA DI PIU’?”

A tutti nei prossimi giorni consegneremo un regalo speciale loggato Joseph!

classi Quarte scuola San Francesco:

 

classe Quarta C Manzoni:

 

classe Quarta A scuola Manzoni:

   

classe Quarta A scuola don Milani:

    

classe Quinta C scuola primaria Zanella:

      

                        


Nello Statuto dell’Associazione viene sintetizzato ciò che ci muove e ci motiva nel nostro impegno comune

(dallo statuto dell’Associazione cap. B art. 2)

Ogni persona che divenga genitore affronta una sfida impegnativa e appassionante: costruire una famiglia infatti non è compito facile né scontato nella società odierna.

“Così ben lontano dal desiderare che i genitori diventino dei capri espiatori, noi desideriamo aiutarli. Ben lontano dal rifiutare di vedere che talvolta i genitori agiscono in modo orribile, noi cerchiamo dei modi per soccorrere le vittime, i bambini come gli adulti, le vittime psicologiche come quelle fisiche. Soprattutto cerchiamo delle modalità per impedire che gli schemi di comportamento violento si sviluppino anche nelle nuove famiglie. Lasciateci sperare che la politica del mettere la testa sotto la sabbia abbia fatto il suo tempo.” (John Bowlby) 


La mission

(dallo statuto dell’Associazione cap. C art. 3)

Gli obiettivi principali cui tende l’associazione si realizzano in molti modi diversi

L’associazione, che non ha fini di lucro, intende svolgere le seguenti attività:
– Perseguire finalità di solidarietà socio-educativa, di prevenzione del disagio offrendo supporto alle famiglie con minori, avvalendosi anche di volontari.

– Essere a disposizione dei minori che si trovano in situazioni precarie e difficili, allontanati dalla famiglia di origine con Decreto del Tribunale dei Minori e/o affidati al Servizio Sociale, operando principalmente attraverso la gestione diretta di una casa famiglia per minori.

La gestione di una struttura protetta residenziale è uno specifico del tutto particolare; se vuoi conoscere meglio l’attività svolta in questo ambito, vai alla pagina dedicata alla CASA FAMIGLIA.

Per la prevenzione del disagio familiare e il sostegno ai neogenitori l’associazione promuove da più di dieci anni una Scuola gratuita per genitori e insegnanti della scuola dell’infanzia. Quest’anno ci occuperemo del ruolo educativo degli adulti.